Superare le Frontiere, fisiche e mentali. Quattro spezzoni da film indimenticabili

 In Uncategorized

 

Paths of Glory (Orizzonti di Gloria, 1957 di Stanley Kubrick)

Kirk Douglas è ufficiale dal volto umano che ha appena tentato senza successo di evitare la fucilazione di alcuni suoi soldati accusati ingiustamente di vigliaccheria da alti ufficiali che considerano la truppa carne da cannone. Si avvicina alla taverna e rimane disgustato dalla scena dei suoi soldati, che umiliano una ragazza tedesca terrorizzata. Poi però la musica fa il miracolo, abbattendo le barriera della lingua e della guerra, innescando la solidarietà umana…

Un capolavoro, diretto da Kubrick a meno di trent’anni, così potente nel messaggio antibellico che in Francia fu proiettato solo diversi anni dopo…

 

City Lights (Luci della Città, 1931 di Charlie Chaplin)

 

The Searchers (Sentieri Selvaggi, 1956 di John Ford)

High Noon (Mezzogiorno di Fuoco, 1952 di Fred Zinnemann)

 

Post suggeriti
Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca