Progetto italiano con team globale per kit che monitora di notte il bimbo malato vince Hackathon mondiale di Microsoft

 In Storie

The 2019 Hackathon team Epilepsy Research Kit for Kids photographed at the Garage on the Microsoft campus in Redmond, Wash. on September 4, 2019. (Photography by Scott Eklund/Red Box Pictures)

Grandi, grandissimi Francesca Fedeli e Roberto D’Angelo!
Per cinque anni hanno dovuto vegliare a turno di notte il loro bimbo di otto anni che soffre di crisi epilettiche potenzialmente letali dall’età di tre.
Roberto che è “Director of program management on the Commercial Software Engineering” di Microsoft a Milano ha elaborato un progetto per uno specifico kit (testato con successo proprio dal figlio di Francesca e Roberto) al quale ha lavorato a lungo con colleghi di tutto il mondo, presentato al Global Hackathon annuale dell’azienda, 6860 progetti in gara da i da tutto il pianeta.
Un team di esperti di Intelligenza Artificiale con caratteristiche eterogenee di genere, lingua, abilità, “Una comunità di genitori con un bisogno preciso, quello di allontanare la paura della malattia dalla loro quotidianità” hanno consentito a Fightthestroke di conquistare il Gran Premio 2019 dell’Hackathon promosso da Microsoft, ma anche i premi speciali AI for accessibility e Health AI”.


L’annuncio su Fightthestroke.org 
e nella pagina notizie del sito Microsoft.
Nel frattempo, Francesca e Roberto hanno ritrovato il sonno…
Grazie a Luca Prasso, veterano della grafica digitale, già a DreamWorks, vecchio amico di Italiani di Frontiera oggi a Google, per la segnalazione.

Post suggeriti

Leave a Comment

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca