Vivere in Silicon Valley: le cose da sapere

 In Silicon Valley Tour

Mare, colline, buon clima e tanti tanti soldi. A prima vista sembra non mancare nulla in Silicon Valley. Per chi ha una una buona idea ma soprattutto tantissima determinazione su come portarla al successo, questo è il luogo delle possibilità, in cui poter incontrare venture capital o business angel, investitori pronti a sostenere economicamente progetti per farli decollare dalla loro fase iniziale, quella di start-up. Sembra un paradiso per innovatori in cerca di finanziamenti, il luogo in cui i sogni possono concretizzarsi. Ma la realtà è meno rosea. La competizione è durissima, chi investe a forte rischio non lo fa per filantropia ma per un ritorno che dev’essere consistente e rapido: se l’azienda va “solo” benino, va chiusa e si passa ad altro.

L’area sud della San Francisco Bay Area è diventata sin dai primi anni 2000 la meta di migliaia e migliaia di persone che lavorano nel settore della tecnologia. Innovatori, scienziati, ingegneri, imprenditori e giovani start-upper che, arrivati qui da tutto il mondo, hanno fatto della Silicon Valley la loro casa. Un’“invasione” hi-tech che ha contribuito, negli ultimi 20 anni, a ridisegnare l’intera area che ha dovuto confrontarsi con nuove soluzioni abitative e dotarsi di nuovi servizi, per rispondere ai bisogni dei suoi nuovi abitanti.

Ecco un breve elenco di curiosità per “leggere” in numeri la vita sociale nella culla mondiale dell’innovazione.Per chi sogna di trasferirsi a vivere lì ma anche per chi vorrebbe scoprirla con un viaggio.

1100 elefanti in 615 piscine olimpioniche: Silicon Valley in numeri

Silicon Valley si snoda per poco più 100 km lungo la baia di San Francisco tra mare, montagne e migliaia di aziende che hanno qui le loro sedi e che hanno trasformato questa zona in un polo di attrazione per moltissimi giovani che vogliono entrare nel mercato del lavoro. Per conoscere meglio la vita qui partiamo da alcuni numeri, elaborati dai dati forniti dal Silicon Valley Institute for Regional Studies:

  • 3.000.000: il numero di abitanti che risiedono in Silicon Valley, pari a circa il 7% dell’intera popolazione californiana. Se fosse una città sarebbe al terzo posto dopo New York e Los Angeles.
  • 1.500.000: i litri di acqua consumati ogni giorno per uso domestico, l’equivalente di 615 piscine olimpioniche.
  • 600.000: i chilogrammi di rifiuti domestici prodotti quotidianamente, che corrisponde al peso di 1100 elefanti.
  • 40.000.000.000: i chilometri percorsi in auto per raggiungere i luoghi di lavoro, come compiere circa 1 milione di giri intorno al mondo.
  • 2,9: il numero di abitanti medi per ogni abitazione.

AAA casa cercasi

Le favole a lieto fine della Silicon Valley spesso sono iniziate in un garage, da quello in legno di Hewlett e Packard, i padri di HP, a quello ormai celeberrimo in cui è nato Apple, a Los Altos, senza il quale forse oggi non esisterebbe l’IPhone.

I lavoratori del settore tecnologico della zona non vivono in un garage ma in appartamenti e in stanze in affitto, principalmente ubicate in città o nei più limitrofi dintorni. Con un’alta maggioranza di under 40, la Silicon Valley è decisamente un approdo per giovani e giovanissimi, molti dei quali preferiscono stare a San Francisco e affittare mono e bi-locali o optare per un appartamento in condivisione. Share economy o money saving? Nonostante i salari molto generosi i costi rimangono altissimi, con un impatto brutale, sulla città, er chi non condivide la ricchezza dell’Hi Tech. Quasi impossibile vivere in città, per chi fa lavori meno qualificati ma anche per professionisti di altri settori con famiglia. Un monolocale in città è arrivato a costare 3600 dollari al mese, e una casa in Silicon Valley, dove gli appartamenti sono una rarità, costa di più che a Londra, Los Angeles, Parigi e Dubai.

Per cercare casa – e risparmiare – molti si affidano al web per trovare il coinquilino perfetto (e condividere le spese), attraverso piattaforme come Easyroommate, Roommates, Kangaroom, For Rent and Yelp. E può succedere che oltre a un coinquilino si trovi pure un socio in affari, come accaduto ai due fondatori di Airbnb qualche anno fa…

Dimmi chi sei e ti dirò quale città scegliere in Silicon Valley

Fuori San Francisco, l’urbanizzazione è ben diversa da quella delle nostre città, con una serie di cittadine sviluppate in orizzonale, con estese zone residenziali e piccoli centri con i relativi servizi, dai ristoranti internazionali ai supermarket ai pochi edifici a più piani. Più del 50% della popolazione vive in queste aree e la scelta della casa è spesso condizionata, oltre che dal proprio reddito, dalla scelta della scuola per i figli, un percorso “pianificato” sin dall’asilo: Ma quale città scegliere?

Palo Alto, la città dei boschi di querce e Tesla

È uno dei luoghi con la migliore qualità della vita. Che non è a buon mercato… Bellissimi giardini e spazi verdi, ottimi ristoranti e una svariata selezione di catene di alimentari a gestione familiare che offrono prodotti bio e etnici a prezzi economici… e almeno 300 giorni di sole ogni anno. Per single e famiglie, Palo Alto offre eventi, molte occasioni di svago, apprezzate scuole pubbliche e anche attività gratuite di pre e post scuola per i piccoli figli dei lavoratori. E l’Università di Stanford è a soli pochi chilometri…

Menlo Park, la casa di Facebook

È il posto ideale per chi è molto ricco, con alcune ville lussuose che non si trovano altrove. In questa città, ispirati da Mark Zuckerberg (qui c’è pure la sede di Facebook), tutti hanno a cuore la questione ambientale e si impegnano quotidianamente a migliorare la comunità in cui vivono. In perfetto stile da startupper moderno (per tasche che non sono però quelle da startupper…) si fa la spesa ai mercati contadini che offrono cibo sano e km 0. Anche per chi è soltanto in visita, da non perdere il Menlo Park Farmer Market ogni domenica dalle 9 alle 13, un’occasione unica per acquistare il mais dolce californiano, il delizioso granchio dell’Half Moon Bay e succulenti pomodori biologici rigorosamente locali.

Mountain View, la sede di Google

È tra le meno care fra le cittadine città della valle, scelta dagli appassionati dell’outdoor e dello sport che amano pedalare, correre e fare lunghe passeggiate lungo le barene che fanno da cornice alla Baia. Qui si trova anche la sede del Computer History Museum, un vero e proprio paradiso per gli amanti dell’innovazione che qui possono immergersi in un viaggio ne tempo, tra le più grandi invenzioni tecnologiche della Silicon Valley.

Vuoi saperne di più sulla Silicon Valley?
Scopri Le 10 cose che devi sapere prima di fare un tour in Silicon Valley… e che nessuno ti dice!

Scarica il report

Post recenti

Leave a Comment

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca