Amici di IdF, Cristiano Ghibaudo: una favola sulle rane metafora di italiani che sanno innovare

 In Interviste e Incontri
3619283032_0f28072287_b

La favola di una rana che sfidando il conformismo e la pigrizia non ha paura di uscire dallo stagno e tentare una nuova via, è diventata una metafora della crisi globale e del sistema Italia. Ma anche delle opportunità per uscirne con talento e spirito innovativo, che possono aprirsi in particolare ai giovani. Un modo originale, per parlare di innovazione anche con i bambini. Uno spunto carico d’ispirazione, che IdF dedica a tutti i suoi amici, con gli auguri di buone feste.

A scrivere “Le rane che si credevano pesci” e’ stato Cristiano Ghibaudo, giovane esperto di formazione, amico di Italiani di Frontiera, incrociato qualche mese fa a Torino ad un evento Alumni Accenture cui e’ stato dedicato un precedente post, grazie ad un comune amico, Enrico Castellano .

E’ impressionante scoprire quanti dei temi toccati da Cristiano con il suo lavoro, frutto di un lungo percorso creativo di studio e di introspezione, coincidano con quelli che Italiani di Frontiera sta  proponendo sulla scia di un’esperienza a Silicon Valley e ritorno.

Cristiano ne parla in questa intervista per Reuters.

Post suggeriti

Leave a Comment

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca