Renzi, Cacciari e Crepet: in tv una lezione ai tanti conservatori a sinistra e tra i giornalisti

 In Flash
La puntata di Otto e Mezzo di Lilli Gruber del 28 febbraio su La7, con Norma Rangeri, Paolo Crepet e in collegamento Massimo Cacciari.

Norma Rangeri, Paolo Crepet e Massimo Cacciari alla puntata di Otto e Mezzo (La7) di Lilli Gruber del 28 febbraio

Beh, questa riflessione riguarda politica e tv. Certo i protagonisti non saranno Italiani di Frontiera. Ma il dibattito ha riguardato temi cruciali di IdF: come affrontare il futuro, come liberarsi dei pregiudizi retaggio del passato. E allora mi consento una divagazione…

Ho molti dubbi e perplessità su Matteo Renzi. Ma ascoltare alcuni suoi oppositori rischia di trasformarmi in renziano convinto!

E’ successo con una puntata davvero notevole di  Otto e Mezzo di Lilli Gruber, venerdì 28 febbraio su La7, disponibile online. Con Norma Rangeri, direttrice del Manifesto, con la puzza sotto al naso. Che ha trovato pane per i suoi denti: Massimo Cacciari e pure… Paolo Crepet! Confesso il pregiudizio, l’avevo sempre detestato per l’aria fighetta e saccente; lo psichiatra in pullover mi ha lasciato di stucco: avrei sottoscritto tutto (a parte il chiamare Zuckerberg “Zuckerman”)

3’53” Rangeri parla del peccato originale nella presa di potere di Renzi.

5’54” Massimo Cacciari le spiega che occorre essere realisti e che il Partito Democratico non esisteva più ed è regolarità storica che in queste situazioni si arrivi al capo carismatico.

8’30” E qui Crepet mi sorprende. Dice giustamente di non capire lo scandalo (nel PD) dopo l'”assassinio nella cattedrale” (richiamo e immediata liquidazione di Prodi come candidato al Quirinale). “Mi pare giusto che un giovane scalpiti… questa cosa che si spera che vada tutto male… io sono dalla parte di questo ragazzo… voglio avere nei confronti di questo figlio un atteggiamento di potenziale incoraggiamento…”

10’55” Lilli Gruber fa vedere la scenetta di Maurizio Crozza, un Renzi diretto da Berlusconi.

Subito dopo altro contenuto prezioso: sia per Cacciari che per Crepet, il messaggio di base della scenetta è profondamente sbagliato.

11’45” Berlusconi è intriso di ideologia, con lui Renzi non c’entra nulla, è spregiudicato ed estraneo ai clamorosi fallimenti della sinistra, dice Cacciari. Non ha nessuna zavorra ideologica.

13’50” Crepet concorda, c’è un mondo del tutto diverso… cosa c’entra Renzi con Drive In…

14’15” Passaggio cruciale: Renzi è l’espressione perfetta della società totalmente “liquida”, disorganizzata, non ci sono partiti ma movimenti che chiedono capi, dice Cacciari.

15’09” Norma Rangeri esalta e si aggrappa a un altro “ragazzo”, il leader dell’ultrasinistra greca Alexis Tsipras.

18’22” Qui c’è da ridere. Crepet spiega che bisognerà dire a Tsipras che la Grecia non è stata distrutta dalla troika ma dalla corruzione, dal debito pubblico spaventoso, il più grande nero d’Europa, con i cittadini greci che non ti davano lo scontrino… Rangeri replica “la classe dirigente” Già, gli scontrini della classe dirigente!!!

19’10” Destra… Sinistra… se vogliamo prendere altre categorie più intelligenti, ci sono i Conservatori e gli Innovatori, dice Crepet. Cacciari quasi si arrabbia: non dirlo a me che sono 30 anni che lo ripeto! Dentro la Sinistra esistono ance i Conservatori, persone che non vogliono rinnovare il Paese.

Eh già. Esistono conservatori ottusi: nella Sinistra come pure tra i giornalisti, direi io, che ne ho avuto prova pure costruendo un progetto giornalistico Out of the Box... che un po’ alla volta ha raccolto un piccolo esercito di preziosi amici, sostenitori, appassionati.  Le critiche sono utili e sacrosante, ci mancherebbe. Ma i pochissimi che hanno reagito a IdF con aria di sufficienza, se non di sospetto… erano tutti giornalisti, aspiranti tali o esponenti della sinistra, sigh!

Ogni tanto ne incontro, di maestrini saccenti con l’aggravante della supponenza, dall’alto delle loro incrollabili certezze che… sono crollate da un pezzo!  Sì, dovrebbero riascoltare le parole di Cacciari e di Crepet.

Post suggeriti

Leave a Comment

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca