Orientagiovani a Fano, una guida dopo le emozioni con giovani imprenditori ospiti e 500 studenti nel bellissimo Teatro della Fortuna

 In Eventi

Un’altra giornata emozionante per Italiani di Frontiera, con più di 500 ragazzi marchigiani di diverse scuole all’evento Orientagiovani di Confindustria, venerdì 7 dicembre nel bellissimo Teatro della Fortuna di Fano.

“I have a Dream…” il titolo scelto per l’evento “learning@work”, per parlare di spirito d’impresa e voglia di mettersi in gioco con il contributo di ospiti d’eccezione. A cominciare da Federico Ferrini e Maria Cristina Loccioni, presidenti dei Gruppi Giovani Imprenditori di Pesaro Urbino e Ancona che hanno promosso l’evento e che hanno parlato di Spirito d’Impresa Globale e Locale, Azienda e Territorio.

Sfidare le Frontiere, geografiche e della mente,  è stata la parola chiave delle testimonianze di Giovanni GaspariniStefano Castignani, mentre di Credere nelle proprie Folli Idee hanno parlato Carlo Renzi e Stefano Menghini.

Due ore di grande attenzione da parte dei ragazzi, intercalate da spunti e storie “dal West al Web” di IdF, con il sottofondo musicale dell’instancabile Orazio Attanasio alla chitarra, e la conclusione a sorpresa con Germano Lanzoni cone sempre inarrestabile.

E se dopo l’evento Orientagiovani di Confindustria a Fano, passato il mal di testa per la mitragliata di storie e personaggi di IdF, vi  siete domandati: ma come si chiamava quello che… e com’era che… e quel video… e quel libro… niente paura,  IdF ora viene in vostro soccorso.

Partire per tornare, per scoprire il mondo e soprattuttto se stessi… le parole di Renzo Piano che hanno aperto l’evento in questo video.

Tutti i personaggi del West, (non abbiamo parlato del più clamoroso, Carlo Camillo di Rudio, conte bellunese di Little Bighorn un intero capitolo su di lui!), come Giacomo Costantino Beltrami esploratore sul Mississippi (a lui è dedicato un bellissimo museo a Filottrano dove morì)  e Carlo Gentile, fotografo del West, sono nella sezione Italindiani, con le storie raccolte da Cesare Marino, antropologo dello Smithsonian Institution.

Tra i veterani di Silicon Valley, in primo piano le imperdibili riflessioni di Federico Faggin padre del microchip,  e Roberto Crea, fra i padri dell’insulina sintetica. Un omaggio speciale quello a Padre Busa, gesuita pioniere dell’interazione fra cultura umanistica e informatica.

Altre figure storiche rievocateMaria Montessori, educatrice rivoluzionaria e Adriano Olivetti, imprenditore visionario.

Fra i giovani imprenditori, da non perdere le storie di Fabrizio Capobianco (Funambol)  Lorenzo Thione (da Bing a Broadway) ed Augusto Marietti (Mashape).

Qui invece i post in cui si parla di Luca Prasso (da DreamWorks a Curious Hat).

 

Le riflessioni sull’incredibile potenza del racconto per spingere all’azione, in questo post dopo TEDx TRansmedia 2011 a Roma.

Infine, il  libro citato alla fine della presentazione è:  Elogio dell’errore di Tim Harford, protagonista anche di una straordinaria conferenza TED sugli stessi temi (si possono impostare i sottotitoli in italiano).

Fra i personaggi citati, che compariranno invece nelle prossime settimane su IdF,

– Ugo Parodi Giusino della siciliana Mosaicoon

– Massimo Banzi fondatore di Arduino

– Vito Lomele fondatore di Jobrapido.

Un grazie per le immagini a Piergiorgio Budassi, docente dell’Istituto Olivetti di Fano (nella foto a destra gli studenti con i protagonisti dell’evento) e a chi vorrà inviarci altri scatti della giornata.
 Facebook, Twitter e LinkedIn sono i modi migliori per seguire gli aggiornamenti e restare in contatto con gli amici di Italiani di Frontiera.
Buona navigazione, affamati e folli…
Post suggeriti

Leave a Comment

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca